Libretto uso e manutenzione rimorchi Spoleto

SPOLETO RIMORCHI

RIMORCHI TRASPORTO IMBARCAZIONI
AUTO – MOTO – CASE MOBILI

Zona ind. S. Chiodo via Tessili n 17 – Spoleto 06049 (PG) Spoletorimorchi.org spoletorimorchi@gmail.com
tel. 0743/224609

 

LIBRETTO
USO – MANUTENZIONE
CONTROLLI – GARANZIE

manutenzione 1

Gentile cliente,
Ci congratuliamo con lei per aver scelto uno dei nostri rimorchi, vorremmo darle tutte le informazioni necessarie per quanto riguarda la manutenzione e l’utilizzo del nostro mezzo, rivolgendo la massima attenzione alla funzionalità alla sicurezza e alla facilità operativa. I nostri veicoli rispondono a tutte le normative europee riguardanti l’integrità del carico trasportato e della conformità alle direttive del codice della strada dei principali paesi europei.
Cordiali Saluti
Marchionni Giorgio
Marchionni Samuele

 

 

INDICAZIONI GENERALI

Il vostro rimorchio alla consegna è controllato e testato, ciò nonostante necessita di un controllo dopo il primo utilizzo per accertarsi della stabilizzazione dei componenti, successivamente necessita di una periodica manutenzione che può variare a seconda dell’utilizzo, del chilometraggio e dell’ambiente in cui viene utilizzato. Al fine della sicurezza è consigliata la verifica degli organi in movimento, ed è necessaria una manutenzione stagionale al fine di controllare i meccanismi interni ed al mantenimento del mezzo in condizioni ottimali.

CARATTERISTICHE TECNICHE

I nostri rimorchi sono veicoli destinati alla circolazione stradale, e come tale sono costruiti completi di tutte le dotazioni essenziali per il proprio traino in condizioni di sicurezza ed in funzione della propria destinazione d’uso. La struttura del telaio è realizzata in acciaio fe 510 certificato, con zincatura a caldo per immersione. Sono impiegati profili aperti piegati oppure profili a cavità chiusa, in base al modello che si ha acquistato.
I nostri rimorchi dispongono di dispositivi di aggancio e traino (occhione giunto a cavità sferica), dispositivi di illuminazione e segnalazione visiva, (impianto elettrico a connessione con la motrice), assali e ruote indipendenti (solo per i rimorchi equipaggiati con dispositivi di frenatura).
Ogni dispositivo è smontabile ed intercambiabile in caso di usura o accidentale rottura.

PRIMO UTILIZZO

Al momento del primo utilizzo il vostro rimorchio è già stato perfettamente regolato altresi è opportuno dopo i primi utilizzi, ricontrollare i principali dati di seguito:

– Verifica del serraggio della bulloneria ed in particolare delle colonnette delle ruote.

– Verifica dell’illuminazione e della pressione dei pneumatici

– Regolazione della tiranteria dei freni

– Regolazione delle coulisse e della placca luci.

– Regolazione dell’altezza del ferma prua sugli appoggi.

– Regolazione di tutti i supporti a contatto con lo scafo

– Equilibratura del carico per ottenere il giusto peso di appoggio sul gancio

AGGANCIO

Le operazioni di aggancio sono le seguenti:

1) Avvicinare il rimorchio alla vettura
2) Azionare il rimorchio alla vettura
3) Agganciare il cavetto di sicurezza
4) Azionare il ruotino pivottante in senso inverso per abbassare il giunto sopra la sfera
5) Aprire la maniglia del giunto
6) Proseguire con la manovra del ruotino per abbassare il dispositivo
7) Inserire la sfera nella cavità del giunto. La leva del giunto si abbasserà automaticamente ad accoppiamento avvenuto.

Accertarsi infine che la maniglia del giunto sia in posizione chiusa di marcia.

L’operazione di agganciamento si conclude con il totale sollevamento da terra del ruotino di manovra ed il suo fissaggio in posizione di marcia tramite l’apposito manettino e quindi con il collegamento elettrico della spina del rimorchio nella presa della motrice, verificare sempre il buon funzionamento dei fari.

SGANCIO

Le operazioni di sgancio:

1) Disinserire la spina elettrica della motrice
2) Nel caso in cui non vi troviate in terreno pianeggiante, tirare il freno a mano
3) Tirare verso l’alto l’impugnatura del repulsore in modo da sganciarlo dalla sfera premendo o la levetta di sicurezza o il pulsante, aiutandovi con il ruotino pivottante.

PER UNA VOSTRA MAGGIORE SICUREZZA vi consigliamo di:

– Verificare lo stato di funzionamento delle parti in movimento del giunto a cavità sferica a mantenerle pulite e lubrificate

– Verificare lo stato di usura del giunto a cavità sferica e la funzionale apertura/chiusura della maniglia.

-Accertarsi dell’integrità del cavetto di sicurezza.

– Accertarsi che in fase di marcia il ruotino pivottante sia serrato in maniera adeguata e non possa svitarsi accidentalmente o a causa delle vibrazioni.

– Verificare che il carico verticale sull’occhione non ecceda il limite indicato (l’indicazione presente sulla targhetta identificativa del veicolo)

I COMPONENTI E LE RELATIVE MANUTENZIONI

TELAIO

La struttura del telaio è realizzata in acciaio fe 510 certificato, con zincatura a caldo per immersione sono impiegati profili aperti piegati oppure profili a cavità chiusa, in base al modello che si ha acquistato. La zincatura a caldo è un processo protettivo della superficie che permette il mantenimento dell’integrità delle stesse nel tempo salvo urti accidentali che possono asportare o scalfire lo strato di zinco ed in questo caso potrà ossidare con fenomeni di ruggine. Pertanto si consiglia di verificare l’integrità della zincatura. Pertanto si consiglia di:
Verificare l’integrità della zincatura ed in caso di parti arrugginite a seguito di urti accidentali si deve intervenire con una pulizia della superficie interessata , un trattamento con fondo epossidico ed una finitura con zincante a freddo.

REPULSORE

manutenzione 2

Il collegamento tra rimorchio e veicolo trattore avviene per il tramite di un occhione o giunto a cavità sferica dove viene inserita la sfera dell’organo di traino della motrice. L’accoppiamento è garantito dall’impiego di componenti unificati a livello europeo e sottostanti a precise disposizioni di legge per la loro omologazione (direttiva n.94/20/CE). Le sfere utilizzate sono di diametro 50mm. L’occhione deve essere sempre mantenuto costantemente ingrassato, pertanto si consigliano i seguenti controlli:

– Verificare lo stato di funzionamento delle parti in movimento del giunto a cavità sferica e mantenerlo pulito e lubrificato ove necessario.

– Verificare lo stato di usura del giunto a cavità sferica e la funzionale apertura.

MOZZI

– Rimorchi con dispositivi di frenatura

IMPORTANTE Non immergere mai i mozzi del vostro rimorchio in acqua salata.

Verificare ad ogni inizio di stagione lo stato dei mozzi. Controllare che le ruote girino senza irregolarità e senza gioco laterale sul fusello, senza rumori né sobbalzi.

I freni devono essere sempre in perfetto stato.

manutenzione 3

PNEUMATICI E CERCHI

I rimorchi sono dotati di ruote con pneumatici stradali aventi caratteristiche di servizio ( indici di carico e codici di velocità) adeguate alla massa complessiva a pieno carico di omologazione ed, a loro volta approvati in base a specifiche disposizioni di legge comunitarie. E’ importante verificare, prima di ogni utilizzo, lo stato e la pressione dei pneumatici, (non devono essere presenti crepe sul pneumatico). La pressione deve essere mantenuta come riportato nella tabella indicativa di seguito con valori riscontrati
sui pneumatici :

DIMENSIONI
155/70 R 13 max 45 psi
165/80/ R 13 max 45 psi
175 R 14 C max 65 psi
185 R 14 C max 65 psi
195 R 14 C max 65 psi

ATTENERSI SEMPRE AI VALORI INDICATI SUI PNEUMATICI
Pertanto si consiglia di:

– Verificare la pressione dei pneumatici ogni volta che si usa il rimorchio e soprattutto dopo un periodo prolungato di inattività.
– Verificare che la pressione di esercizio dei pneumatici sia rapportata al carico effettivo del rimorchio.
– Verificare lo stato di usura del battistrada e le condizioni dei fianchi del pneumatico.

manutenzione 4

 

– Verificare il corretto serraggio delle colonnette di fissaggio del cerchio sul freno ruota questa operazione va ripetuta periodicamente ogni 1000 km e comunque almeno una volta l’anno.

– Verificare che il cerchio sia integro e non presenti eccessivi fenomeni di ruggine o rotture .

– Nel caso in cui il rimorchio rimanga inattivo con il proprio carico è consigliabile di mantenere i pneumatici sollevati da terra applicando degli appositi sostegni in più punti sotto al telaio in caso di impossibilità di esecuzione si consiglia di aumentare ulteriormente la pressione di gonfiaggio dei pneumatici.

ARGANO

L’argano dispone di un proprio libretto di istruzioni di propria garanzia che  vanno in allegato a questo manuale.

IMPIANTO LUCI

I rimorchi sono dotati di dispositivi di illuminazione e segnalazione visiva di tipo omologato ed applicati nel rispetto delle quote di visibilità e distanza tra componenti descritti dalle direttive ce pertinenti.
Le spine e i loro contatti elettrici devono sempre essere mantenute in buono stato, e non devono mai essere immerse in acqua salata. I rimorchi sono dotati di spine a sette poli. (vedi figura)

manutenzione 5

Pertanto si consiglia di:

– Verificare il completo funzionamento di tutti i dispositivi di illuminazione ogni volta che si fa uso del rimorchio.

– Mantenere pulite le connessioni (spina rimorchio e presa motrice).

– Non utilizzare e/o spostare il rimorchio agganciato alla motrice senza avere prima effettuato il collegamento elettrico tra i mezzi.

– Verificare che eventuali cavi elettrici fissati al telaio del rimorchio non siano danneggiati o possano esserlo per interferenze con altri elementi del veicolo che possano in qualche modo essere tranciati accidentalmente.

– Eventuali interventi rilevanti sull’impianto elettrico e sulle connessioni devono essere eseguiti da personale specializzato.

DISPOSITIVI DI FRENATURA

I rimorchi sono dotati di un sistema di frenatura ad inerzia, ormai collaudato da anni di impiego regolamentato da delle specifiche normative europee (direttive n. 71/320CEE – 98/12/CE) applicate in maniera relativamente omogenea in tutti i paesi dell’unione europea.
I dispositivi di frenatura sono composti da un dispositivo di comando ad inerzia e agganciamento alla motrice, della trasmissione di collegamento ai freni ruota ottenuta con tiranti rigidi e cavi flessibili e di freni con ganasce ad espansione. L’attivazione della frenata viene effettuata da un ammortizzatore idraulico presente nel dispositivo di comando che si comprime, per la spinta ad inerzia del rimorchio con il proprio peso a seguito della frenata della motrice. La trasmissione degli sforzi avviene tramite i leveraggi previsti sul dispositivo di comando, da un tramite rigido e da cavi flessibili collegati ai freni ruota. Questi ultimi sono di tipo a tamburo con ganasce ad espansione ad attrito. I cavi flessibili sotto sforzo per l’azione esercitata dal tirante rigido determina tramite leve interne l’espansione delle ganasce. Il dispositivo di comando inoltre è dotato di leva per il freno di stazionamento. Pertanto si consiglia di:

– Lubrificare l’area di lavoro del ammortizzatore idraulico tramite gli appositi ingrassatori.
– Le parti meccaniche in movimento devono essere mantenute pulite e adeguatamente lubrificate ove necessario.

– Verificare l’ efficienza del freno di stazionamento.

– Verificare il tirante rigido di trasmissione e soprattutto la scorrevolezza dei cavi flessibili all’interno delle delle guaine ingrassando i punti critici in movimento.

– Verificare lo stato di usura delle ganasce tramite l’apposito faro di controllo.

– Verificare l’adeguata presenza di grasso all’interno del freno a protezione dei cuscinetti e del fusello centrale, inoltre accertarsi dell’integrità del pomello paraolio.

-Verificare condizioni di: molle, leveraggi interni al freno

– La capacità di carico del rimorchio insieme alle altre componenti è anche determinata dalle caratteristiche del sistema frenante perciò è consigliabile non sovraccaricare il veicolo e mantenere i carichi sempre entro i limiti.

PER IL MANTENIMENTO DELL’ INTEGRITA’ E DEL PERFETTO FUNZIONAMENTO DEI FRENI SI SCONSIGLIA TASSATIVAMENTE L’IMMERSIONE IN ACQUA SALATA.

ASSALI E SOSPENSIONI

Il rimorchio è dotato di assali a bracci di torsione con elementi elastici in gomma pressata. Seppure i sistemi di sospensione non richiedano particolari cure, è bene verificarne periodicamente lo stato e il funzionamento. La capacità di carico di un rimorchio dipende anche, tra gli altri elementi, dalle caratteristiche dell’assale e dalla sospensione, è consigliabile perciò non sovraccaricare il veicolo e di mantenersi entro i limiti per asse indicati sulla targhetta identificativa dell’assale.

GARANZIA

La garanzia è considerata valida solamente se ci si attiene alle norme di utilizzo citate in questo manuale ed ha una durata di 24 mesi. I problemi, causati da un errato utilizzo del mezzo o da un accidentale guasto non attribuibile al costruttore, non sono soggetti a garanzia, perciò i costi di riparazione saranno interamente a carico del cliente. Effettuare una volta l’anno in concomitanza con il rimessaggio invernale o comunque prima del riutilizzo dopo un periodo prolungato di inattività, un controllo generale da parte di officine autorizzate.

La garanzia non copre:
il ricambio dei pezzi sottoposti ad usura dovuta all’utilizzo del rimorchio
incidenti che si verificano da un uso anomalo per esempio sovraccarico o errata ripartizione del carico
l’inosservanza delle regole riguardanti l’immersione in acqua
l’opacizzazione della zincatura
danni provocati da incidente
danni provocati da fenomeni naturali

PRIMO CONTTROLLO ALLA CONSEGNA

DOCUMENTI RIMORCHIO
BULLONERIA
PRESSIONE PNEUMATICI
DISTRIBUZIONE PESO
IMPIANTO ELETTRICO

 

PRIMO CONTROLLO ANNUALE

TAMBURI DEI FRENI PULIZIA GANASCE
CONTROLLO USURA GANASCE INGRASSAGGIO REPULSORE
STATO E FUNZIONAMENTO CAVI FRENO REGOLAZIONE FRENI E TIRANTERIA
STATO DELL’ARGANO INGRASSAGGIO IMPIANTO ELETTRICO
PULITURA REPULSORE BULLONERIA
FISSAGGIO ASSALE E STATO SOSPENSIONI RUOTE ED ALLINEAMENTO BRACCI
PRESSIONE DEI PNEUMATICI CUSCINETTI
FISSAGGIO REPULSORE E FUNZIONAMENTO REGOLAZIONE GIOCHI E CONTROLLO SICUREZZA

 

SECONDO CONTROLLO ANNUALE LUOGO DATA

 

TAMBURI DEI FRENI PULIZIA GANASCE
CONTROLLO USURA GANASCE INGRASSAGGIO REPULSORE
STATO E FUNZIONAMENTO CAVI FRENO REGOLAZIONE FRENI E TIRANTERIA
STATO DELL’ARGANO INGRASSAGGIO IMPIANTO ELETTRICO
PULITURA REPULSORE BULLONERIA
FISSAGGIO ASSALE E STATO SOSPENSIONI RUOTE ED ALLINEAMENTO BRACCI
PRESSIONE DEI PNEUMATICI CUSCINETTI
FISSAGGIO REPULSORE E FUNZIONAMENTO REGOLAZIONE GIOCHI E CONTROLLO SICUREZZA

 

Libretto uso e manutenzione rimorchi spoleto 2016

Posted in Manuali.